ACETO BALSAMICO TRADIZIONALE DI MODENA DOP

Si ottiene da mosto cotto di uve Trebbiano e Lambrusco della provincia di Modena. La lenta fermentazione e la lunga maturazione in botti di differenti legni sono gli unici processi che rendono possibile questo aceto balsamico e solo così può essere riconosciuto come prodotto D.O.P (Denominazione di Origine Protetta).

Traditional Balsamic Vinegar
of Modena

txt-dop-25

100ml

Direct from our vineyards. Trebbiano and Lambrusco grapes. Maturing in barrels of various precious woods. There is no other ingredient. Only time. An expectation. At least 25 years of rest in silence, meditating on one virtue: that of the purest pleasure. Absolute.

Mondi paralleli

L’aceto balsamico tradizionale Extravecchio attende 25 anni prima di incontrare la vita. In questo lungo tempo matura un modo di essere che lo porterà a vivere di grandi, entusiasmanti passioni. Amerà follemente la fragranza del riso, stuzzicherà malizioso il Parmigiano Reggiano, si concederà pienamente alle fragole. Si appassionerà alle triglie colorate, ai radicchi selvatici e diverrà amico inseparabile di chiunque costudisca in sé uno spirito gourmand.

Il profilo

Animo nobile, aggraziato e suadente, vola leggiadro sopra le cose buone. La saggezza è il destino di chi a lungo vive, con intensità e passione. Questo vale anche per l’Extravecchio, che conosce il mondo avendolo percorso in lungo e in largo. Se lo spirito è cosmopolita, l’attaccamento alle radici è forte. Ama il legno, la natura, la gioia di vivere e le zolle che lo hanno visto nascere. La qualità migliore è nel suo non tradire mai: quello che ha dona con una completezza che non ha uguali.

La ricetta: risotto all’aceto balsamico

Il risotto all’aceto balsamico tradizionale Extravecchio è ormai un piatto famoso nel mondo. Semplicità e prelibatezza sono i cardini principe di una ricetta facile da realizzare. Da un lato ci vuole un litro almeno di brodo di verdura, dall’altro scalogno, olio extra vergine d’oliva e una bella montagna di Parmigiano Reggiano. In mezzo c’è il riso e sopra a tutto il re degli aceti. Fate soffriggere lo scalogno tritato nell’olio extra vergine, rosolate, unite il riso per farlo tostare. Versate parte del brodo e mescolate. Cuocete a fuoco lento aggiungendo di volta in volta il brodo. Regolate di sale. A cottura ultimata e a fuoco spento, aggiungete il Parmigiano Reggiano e girate il riso. Condite con uno o due cucchiai di aceto. Impiattate aggiungendo gocce di aceto su ogni porzione. Et voilà, les jeux sont faits.

medaglia-gold

Gold Medal “Certificate of Excellence” – Merano Awards 2016